sabato 21 aprile 2018 Registrazione   
You are here:  Specialità » Accellerazione  
BENVENUTI
ACCELERAZIONE - mercoledì 5 gennaio 2011

BENVENUTI NEL SITO UFFICIALE  ACCELERAZIONE VESPA .....

QUI POTRETE TROVARE INFORMAZIONE , CONTATTI DATE E REGOLAMENTO DELLE GARE DEL PARMENSE....

NELLA VOCE ATTIVITà A BREVE TROVERETE DATE E LUOGHI DELLE GARE, NELLA VOCE NEWS GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI NEL REGOLAMENTO O NEGLI INCONTRI.

 

 

 

 
Forum
 
  Forum  Discussions  General  REGOLAMENTO GARE PARMENSE
Disabled Previous
 
Next Disabled
New Post 20/12/2010 20.20
User is offline antonino
1 posts
No Ranking


REGOLAMENTO GARE PARMENSE 
FEDERAZIONE MOTOCICLISTICA ITALIANA
DELEGAZIONE PROVINCIALE DI PARMA
PROVA DI ACCELERAZIONE SPRINT INTER-REGIONALE
PER SCOOTER, VESPE, LAMBRETTE

REGOLAMENTO GENERALE

PERCORSO
Può essere realizzato su aree provvisorie aventi una lunghezza totale di 300 metri dei quali 150 metri adibiti a spazio di gara cronometrato ed i rimanenti 150 metri quale zona di sicurezza per la decelerazione e frenata.
Il percorso dovrà essere privo di ostacoli con transenne di protezione senza discontinuità ai due lati del percorso.
Alla fine del percorso sarà previsto uno spazio per parcheggio piloti. Minimo due collaboratori staff x direttive di rientro piloti.
La partenza e l’arrivo saranno contrassegnati da striscia bianca.
Alla partenza un collaboratore staff farà posizionare il pilota per il via.
Il tempo di percorrenza sarà segnalato attraverso impianto di cronometraggio con fotocellule poste a lato del percorso.
Terminati i 150 metri i piloti dovranno attendere in apposita area di sicurezza di essere richiamati al via dal direttore di gara.
Lungo il percorso saranno posti estintori (minimo 6).
Dovrà essere presente un'autoambulanza con staff paramedico e un medico.
Sarà adibito un parco chiuso per eventuali verifiche tecniche.
Sarà prevista un'area per lo staff ed i cronometristi.

CLASSI PREVISTE PER CAMPIONATO 2011
S1- SCOOTER MAX 70 CC ARIA O LIQUIDO
S2- SCOOTER MAX 70 CC LIQUIDO RACING
S3- SCOOTER MAX 250 CC SOLO TEST. NO COMPETIZIONE
C3- VESPA MAX 135 CC DERIVATA DI SERIE NON LAMELLARE
C4- VESPA MAX 135 CC DERIVATA DI SERIE LAMELLARE
C5- VESPA MAX 150 CC PROTOTIPO
C7- VESPA LAMBRETTA MAX 250 CC - CATEGORIA OVER
C8- CATEGORIA LARGE MAX 215cc
C9- CATEGORIA APE
- 125 BASIC
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

LICENZE
Sono ammessi i piloti muniti di tessera sport 2011. E'inoltre necessario un documento di riconoscimento valido.
In caso non si fosse in possesso della licenza non si potrà iscrivere il pilota.
I minori dovranno essere seguiti dai genitori o dai delegati dalle famiglie purché maggiorenni.
Per informazioni rivolgersi al responsabile organizzatore del motoclub.

CIRCUITO
Lunghezza minima di Mt300.
Mt50 circa x zona partenza, Mt150 percorso di gara, Mt100 x frenata.
Larghezza minima Mt.4 con transenne protettive x tutto il percorso (chiuso ai non addetti ai lavori).
Il pubblico dovrà rimanere dietro le barriere di protezione della pista per tutta la durata della manifestazione.
Dovranno essere posizionati 6 estintori, di cui: 2 alla partenza, 2 a metà percorso e 2 all’arrivo.
Il personale medico dovrà essere presente all’interno del percorso. In caso di mancata presenza di non si potrà svolgere la gara.

SVOLGIMENTO GARA
Prima di scaricare i propri mezzi, i piloti dovranno aver effettuato l'iscrizione.
Per i minori leggere paragrafo LICENZE.
Quota iscrizione da euro 30,00 a euro 40,00 a discrezione del motoclub organizzatore.
Inizio prove libere alle ore 09:30 (in caso di maltempo si potrà anticipare la partenza della gara sospendendo le prove libere). Fine prove libere alle
ore 12:00 circa.
Partenza gara ore 13.00 circa a discrezione del commissario di gara. La gara sarà finita dopo che tutte le categorie avranno effettuato 4 partenze.
In caso di maltempo e sospensione della gara il motoclub organizzatore non potrà essere ritenuto responsabile ma potrà rimandare la gara a data da definirsi.

I mezzi dovranno essere conformi al regolamento. Se così non fosse, non potranno essere ammessi alla gara.
Fine gara: premiazione offerta dal motoclub del 1°, 2° e 3° miglior tempo per categoria. In caso di ex-aequo si terrà valido il secondo miglior tempo e così via fino al quarto.

VERIFICHE
Le verifiche potranno essere fatte in qualsiasi momento nel parco chiuso da un addetto.
In caso di rifiuto, squalifica immediata dal campionato.
Il Peso minimo del mezzo + pilota in tenuta da gara è di kg 145, ed è obbligatorio per le categorie c3 (ghisa e alluminio), c4 e c5.
Se non si rispetta il peso minimo non si potrà partecipare alla partenza della prima sessione. Si da comunque la possibilità di rimediare e partecipare alla seconda sessione.
Per tutte le altre verifiche divise per categorie si potrà arrivare alla sospensione della licenza valutando la gravità del caso con il giudice di gara.
La verifica di un mezzo potrà essere richiesta dai piloti. Se ci fosse un sospetto legittimo in caso di ragione si agirà di conseguenza. In caso di torto si verserà una quota di euro 100,00 di cui 50,00 andranno al pilota verificato e 50,00 al verificatore.

ABBIGLIAMENTO
Tutta intera o divisibile in pelle o tessuto antistrappo (cordura) per uso motociclistico.
Casco integrale con visiera omologato.
Guanti e stivaletti in pelle o tessuto antistrappo per uso motociclistico.
Abbigliamento sopra descritto obbligatorio per tutte le categorie tranne che per la C9 (Ape).
Per la categoria Ape: tuta intera da kart con annessi scarpe e guanti e casco integrale.

AGGIORNAMENTI
Divieto di utilizzare centraline mappabili e rotori interni nella categoria c3 ghisa
Divieto di modifica corsa e lunghezza biella, per le categorie c3 alluminio e c3 ghisa
(corsa massima=51,00 mm; lunghezza massima biella=97,00 mm)
Per poter alleggerire il mezzo si consente di sostituire lo scudo anteriore e la carena posteriore con materiali leggeri (resina, carbonio, alluminio)
mantenendo la linea originale (al massimo come tipo 90ss). Non si può modificare la struttura portante.
La zavorra deve essere posizionata utilizzando i fori della ruota di scorta o fissata sotto pedana;non sono ammesse altre posizioni.



CATEGORIE VESPA 2011

CATEGORIA C3 GHISA
Vespa derivata di serie non lamellare max 135 cc
CARTER: Originali Piaggio Vespa con valvola. Non è ammessa la barenatura del carter pompa. Non sono ammesse saldature e riporti di nessun materiale tranne dal
lato travasi.
CILINDRI: Ghisa aspirati al carter nati x vespa e commerciati non in versione limitata con scarico tradizionale (vietati: traversino e booster). Sono vietati anche riporti di
saldatura di qualsiasi materiale.
Il pistone dev'essere quello abbinato dalla casa produttrice al kit usato.
E' obbligatorio mantenere l'interasse dei prigionieri cilindro come da originale così come i prigionieri del collettore d'aspirazione (a 2 o 3 fori).
La TESTA, la MARMITTA, il CARBURATORE, il COLLETTORE ed i rapporti cambio sono LIBERI
ALBERO: nato per vespa a valvola con spalle tipo originale per conformazione e misure. Anticipo libero.
ACCENSIONE: nata per vespa, con volano esterno e in commercio.
E' OBBLIGATORIO:
- mantenere il cambio a polso
- montare una chiave di sicurezza a strappo
- avere entrambi i freni e le gomme efficienti
- l'uso di carter protezione volano in metallo e ben fissato
- mantenere gli attacchi motore come in origine
- montare una forcella vespa abbinata al telaio usato
- montare carter vespa abbinati al telaio utilizzato (telaio small su carter small, telaio large su carter large)
- marmitta ben fissata
- mantenere la linea originale del telaio asportando lo scudo al massimo come vespa 90 ss.
- mantenere l'interasse originale
- assetto libero non rigido
Divieto di utilizzare il carrello antiribaltamento.


CATEGORIA C3 ALLUMINIO
Vespa derivata di serie non lamellare max 135 cc
CARTER: Originali Piaggio Vespa con valvola. Non è ammessa la barenatura del carter pompa. Non sono ammesse saldature e riporti di nessun materiale tranne dal
lato travasi.
CILINDRI: Alluminio aspirati al carter nati x vespa e in commercio (non in versione limitata) con scarico libero (concessi: traversino e booster)
Sono vietati riporti di saldatura di qualsiasi materiale.
Il pistone dev'essere quello abbinato dalla casa produttrice al kit usato.
E' obbligatorio mantenere l'interasse dei prigionieri cilindro come da originale così come i prigionieri del collettore d'aspirazione (a 2 o 3 fori).
La TESTA, la MARMITTA, il CARBURATORE,il COLLETTORE ed i rapporti cambio sono LIBERI
ALBERO: nato per vespa a valvola con spalla lato aspirazione tipo originale per conformazione e misure. Anticipo libero.
ACCENSIONE: nata per vespa, ed in commercio. Centralina libera.
E' OBBLIGATORIO:
- mantenere il cambio a polso
- montare una chiave di sicurezza a strappo
- avere entrambi i freni e le gomme efficienti
- l'uso di carter protezione volano in metallo e ben fissato
- mantenere gli attacchi motore come in origine
- montare una forcella vespa abbinata al telaio usato
- montare carter vespa abbinati al telaio utilizzato (telaio small su carter small, telaio large su carter large)
- marmitta ben fissata
- mantenere la linea originale del telaio asportando lo scudo al massimo come vespa 90 ss.
- mantenere l'interasse originale
- assetto libero non rigido
Divieto di utilizzare il carrello antiribaltamento.


CATEGORIA C4 LAMELLARI
Vespa derivata di serie lamellare max 135cc.
Per derivata di serie c4 si intende preparata con gruppi termici lamellari nati per vespa reperibili in commercio (non in versione limitata).
(Il pistone dev'essere quello abbinato dalla casa produttrice al kit usato)
E' obbligatorio mantenere l'interasse dei prigionieri cilindro come da originale.
CARTER: Originali Piaggio Vespa.
ACCENSIONE: nata per vespa (a rottore interno o esterno)
La TESTA, la MARMITTA, il CARBURATORE, il COLLETTORE ed i rapporti cambio sono LIBERI.
È consentito:
- correre con qualsiasi modello di vespa purché il motore sia abbinato al telaio.
- l’uso di alberi nati per vespa con spalle maggiorate purché corsa max 51mm reperibili sul mercato. Biella libera.
- barenare il carter pompa
- saldare solo: lato travasi,chiusura aspirazione carter,e piano d'appoggio cilindro.
E' d'obbligo mantenere la linea originale del telaio asportando lo scudo al massimo come vespa 90 ss.La parte posteriore invece può essere tagliata.
E' OBBLIGATORIO:
- mantenere il cambio a polso
- montare una chiave di sicurezza a strappo
- avere entrambi i freni e le gomme efficienti
- l'uso di carter protezione volano in metallo e ben fissato
- mantenere gli attacchi motore come in origine
- montare una forcella vespa abbinata al telaio usato
- montare carter vespa abbinati al telaio utilizzato (telaio small su carter small, telaio large su carter large)
- marmitta ben fissata
- mantenere l'interasse originale
- assetto libero non rigido
Divieto di utilizzare il carrello antiribaltamento.


CATEGORIA C5 PROTOTIPI MAX 150cc :
Vespa con cilindrata massima 150cc
Cilindro,testa, marmitta, collettori,carburatore, albero e rapporti cambio liberi.
CARTER: Originali Piaggio Vespa.
Non si può sostituire il carter pompa asportando l’originale. Lo si può modificare mantenendo in circonferenza il materiale originale; si può sbancare dal lato volano e chiudere con tampone o usare flange per aumentare il volume per l'innesto del albero. Saldature libere.
E OBBLIGATORIO:
- mantenere il cambio a polso
- montare una chiave di sicurezza a strappo
- avere entrambi i freni e le gomme efficienti
- l'uso di carter protezione volano in metallo e ben fissato
- mantenere gli attacchi motore come in origine
- montare una forcella vespa abbinata al telaio usato
- montare carter vespa abbinati al telaio utilizzato (telaio small su carter small, telaio large su carter large)
- marmitta ben fissata
- mantenere l'interasse originale
- assetto libero non rigido
Divieto di utilizzare il carrello antiribaltamento.


CATEGORIA C7 OVER VESPA E LAMBRETTA
Sono ammessi telai modificati di derivazione Vespa o Lambretta
Cilindrata massima 250cc
E' fatto obbligo di utilizzare carter Vespa o Lambretta
E' ammessa la sostituzione dei carter pompa
E' consentito l’uso del carrello antiribaltamento
E' consentita la modifica dell’interasse
E' obbligatorio copri volano in lamiera ben fissato
Gomme e freni in ottime condizioni
Assetto libero,non rigido nell'anteriore
Chiave di sicurezza a strappo
E tutte le parti esterne al telaio ben fissate


CATEGORIA C8 LARGE FRAME (MAX 215cc)
E' obbligatorio:
- montare carter Piaggio Vespa abbinati al telaio tipo "large" (PX,Rally,TS,ecc...)
- montare cilindri (aspirati o lamellari)max 215cc e alberi reperibili in commercio nati per carter tipo "large"
- l'uso di gomme e freni in ottime condizioni
- interruttore stacca-massa
- assetto non rigido
- mantenere attacchi motore originali
- cambio a polso
E' consentito saldare i carter in zona aspirazione e lato travasi.
Accensione,marmitta,collettori,testa, rapporti cambio e carburatore liberi
Carrello anti-ribaltamento vietato
Non c'è vincolo di peso


CATEGORIA C9 APE
E' obbligatorio:
- mantenere la cabina originale Ape,mentre è consentita la rimozione del cassone
- montare carter Piaggio Ape
- montare cilindri (aspirati o lamellari) e alberi reperibili in commercio nati per carter tipo Ape
- l'uso di gomme e freni in ottime condizioni
- mantenere la posizione del motore originale
- cambio a polso
- mantenere l'interasse originale
- cinture di sicurezza
- roll-bar interno
Abbigliamento tuta intera da kart con annessi scarpe e guanti. Casco integrale.
E' consentito saldare i carter in zona aspirazione e lato travasi.
Accensione,marmitta,collettori,testa,carburatore, rapporti cambio,differenziale e assetto liberi
Non c'è vincolo di peso


CATEGORIA 125 BASIC.
cilindro alluminio tipo m1, con testa foro candela laterale, aspirato non lamellare .( f )non si può sostituire il pistone con altre marche.
carburatore dall'orto diffusore 24.colletore foro 24 ( f )
marmitta m3xc ( f )
albero motore tipo originale anticipato ( f )
accensione vespatronic , vietato sostituire centralina, copri ventola in lamiera( f )
frizione tipo m2 ( f )
campana 24/72
cambio 4 velocità originale tipo et3,primavera,special 50(cambio a polso)
telaio originale non tagliato ,interasse originale,gomme 300.10
sospensioni libere non rigide.
il materiale fornito non potrà essere sostituito con altri componenti
e vietato modificare il carter pompa
e consentito la lavorazione dei carter nel lato travasi e aspirazione senza saldature o riporti di qualsiasi materiale .
freni e gomme e telaio devono essere in ottime condizioni.
obbligo interruttore sicurezza spegnimento ( f )
per poter partecipare a questa categoria, è necessaria la licenzia per correre che sarà fornita dal motoclub CROCIATI PARMA per info Di Blasi 328/7247748 .
il materiale potrà essere richiesto alla ditta Zirri Angelo al 348/7386606 0521/ 822461
obbligo di partecipazione.
(F)= materiale fornito

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

REGOLAMENTO SCOOTER 70CC S1
Cilindri fino 70cc: tutti i ghisa e alluminio solo con booster o scarico tradizionale
SENZA TRAVERSINO,malossi replica, motorforce, parmakit , pinasco, NO POLINI EVOLUTION.
I cilindri devono essere concepiti x lo scooter utilizzato.

TESTA: rigorosamente di serie e abbinata al cilindro che si utilizza.
CARBURATORE: diametro massimo 21mm, non sono ammesse lavorazioni e carburatori di tipo team.
ACCENSIONE:originale con centraline libere,da scooter,reperibile in commercio,no accensioni con alimentazione esterna.
TELAIO:di serie con tutte le carene montate,lunghezza interasse e cerchi di serie manubrio libero
Nato per scooter, non sono ammesse modifiche alle geometrie e alle misure del telaio di nessun genere.
TELAIETTO MOTORE: può essere sostituito purché la lunghezza totale del veicolo resti quella di serie.
AMMORTIZZATORI: devono essere funzionante.
PNEUMATICI: devono essere reperibili sul mercato e con omologazione stradale e in ottima efficienza .
PESO MINIMO:scooter più pilota minimo 150 kg.
POMPA ACQUA: no esterna a batteria, solo quella originale dello scooter.
CARTER MOTORE:non sono ammessi riporti e saldature di materiale di ogni genere pacchi lamellari diversi da quelli in serie per forma e dimensione, è
ammesso la sostituzione delle lamelle il motore deve essere quello dello scooter utilizzato e della stessa lunghezza.
FRENI:devono essere entrambi funzionanti.
TRASMISSIONE:libera reperibile sul mercato.


PER LA SICUREZZA DI TUTTI, LO SCOOTER A RILASCIO DEL GAS DEVE SPEGNERSI IMMEDIATAMENTE DA SOLO SENZA CHIAVE E DEVE ESSERE PROVVISTO DI BILANCERI AL
MANUBRIO, NON è AMMESSO QUALUNQUE TIPO DI SOVRA ALIMENTAZIONE (TIPO NOS).
È OBBLIGATORIA PER TUTTI I PARTECIPANTI LA TUTA INTERA E I GUANTI DA MOTO IN PELLE O IN GOROTEX, CASCO INTEGRALE NON DA CROSS.
È OBBLIGATORIA LA CHIAVE DI SPEGNIMENTO A STRAPPO .


CATEGORIA S2

CILINDRATA: cilindrata massima 70cc , ottenibile con cilindri da scooter reperibili in commercio e costruiti per il mezzo che si utilizza.
CERCHI: della misura di quelli di serie dello scooter utilizzato omologati.
CARTER MOTORE:dello scooter utilizzato a correre e della stessa lunghezza non è ammesso nessun tipo di saldatura all’esterno del carter, è consentito il
riporto di materiale all’interno,in caso di foratura nella lavorazione.
PESO MINIMO: scooter + pilota minimo 150kg.
SPEGNIMENTO: uguale a S1 con chiave di sicurezza strappo.
CILINDRI:tutti i cilindri nati per scooter, è vietato qualunque riporto di materiale o saldatura sul cilindro.
CARENE: anteriore, posteriore e scudo interno obbligatori
AMMORTIZZATORI: entrambi funzionanti.
PNEUMATICI: con omologazione stradale o da pista
FRENI : entrambi funzionanti.
TELAIETTO MOTORE:può essere sostituito purché la lunghezza totale resti quella di serie.
TELAIO:non sono ammesse modifiche alle geometrie e misure del telaio di nessun genere.


I COMPONENTI DEL MOTORE COME: GRUPPO TERMICO, TRASMISSIONE, ALBERO MOTORE, DEVONO ESSERE REPERIBILI SUL MERCATO NON è AMMESSO NESSUN TIPO DI SOVRA
ALIMENTAZIONE (NOS), è OBBLIGATORIO PER TUTTI I PARTECIPANTI LA TUTA INTERA E I GUANTI DA MOTO IN PELLE O GORATEX , CASCO INTEGRALE NON DA CROSS.


CATEGORIA S3

POTRANNO PARTECIPARE TUTTI GLI SCOOTER FINO A 250cc SOLO PER TEST, NON VERRANNO MESSI IN CLASSIFICA.
 
Disabled Previous
 
Next Disabled
  Forum  Discussions  General  REGOLAMENTO GARE PARMENSE
 
organigramma
VICE-PRESIDENTE: Di Blasi Antonino   CONSIGLIERE: Gorreri Stefano
(Responsabile Sezione)  

       

Per la moto d'epoca:

CONSIGLIERE:  Ziveri Franco   CONSIGLIERE: Anghinetti Giorgio
 
Copyright 2010-2017 Ass. Motociclistica "Crociati Parma" - hosting by Baitech - ADG Srl   |  Privacy  |  Condizioni d'uso